Il primo apologeta

Andare in basso

Il primo apologeta

Messaggio  Admin il Mar Dic 27, 2011 8:40 pm

Il più antico degli apologisti di cui si ha notizia è san “Quadrato”, del quale ci parla il principale storico del cristianesimo primitivo, Eusebio, vescovo di Cesarea, all’inizio del IV secolo, nella sua celebre Storia ecclesiastica (basata su documenti originari, allora ancora in gran parte esistenti). Scrive: «Dopo Traiano ricevette l’impero Elio Adriano (dal 117 al 138, ndr). A questo monarca, Quadrato indirizzò e consegnò un discorso che egli aveva composto in difesa della nostra religione, perché gente malevola aveva cercato di recare molestia ai nostri. Questo libro si trova ancora presso molti dei fratelli e l’abbiamo pure noi». Citando letteralmente lo scritto di Quadrato – che Eusebio possedeva – lo storico di Cesarea ricorda che uno dei temi utilizzati a prova della verità del cristianesimo era dato dal fatto che molti di quelli che Gesù aveva guarito o risuscitato da morte furono visti da molti, vissero anche dopo la morte di Cristo e alcuni testimoni – sosteneva Quadrato – ai suoi tempi erano ancora vivi. Traiamo questa informazione dal bel libro di Vittorio Messori, Ipotesi su Maria. Fatti, indizi, enigmi (Ares, 2005).

il timone
avatar
Admin
Admin

Messaggi : 49
Data d'iscrizione : 18.01.11
Località : salerno

Visualizza il profilo http://imparapologetica.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum